Archivio mensile:ottobre 2014

MARCIA PER LA PACE 2014

Il PD di Pienza aderisce alla MARCIA DELLA PACE PERUGIA – ASSISI 2014 organizzando la partecipazione di quanti volessero prendere parte alla manifestazione.

pace2014

PARTECIPAZIONE CON MEZZI PROPRI
REFERENTE DA CONTATTARE
LUCIA SPENNACCHI CELL 3348479375 OPPURE info@pdpienza.it

TASSA DEI FOSSI – la verità sui lavori

Riceviamo e pubblichiamo i chiarimenti dell’UNIONE DEI COMUNI AMIATA VAL D’ORCIA

LA VERITA’ SULLA TASSA DEI FOSSI DEI CITTADINI DI PIENZA
UN CONTO SEMPLICE : SOLDI INCASSATI LAVORI ESEGUITI

Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di Pienza ha deliberato un ordine del giorno proposto dalla lista civica la Piazza contro la così detta tassa dei fossi. L’ordine del giorno contiene delle informazioni del tutto sbagliate, il contributo di bonifica è un tributo e non una tassa, ed in particolare contiene la seguente affermazione “la Comunità Montana e successivamente l’Unione dei Comuni sopra menzionata hanno mai effettuato interventi di manutenzione tanto che negli ultimiperiodi la valdorcia è stata soggetta a numerose esondazioni di piccoli corsi di acqua oltre allo stesso fiume Orcia”.
L’affermazione hanno mai effettuato, contenuta nella mozione che accusa l’Unione dei Comuni e la Comunità Montana di non aver eseguito nessun intervento nel Comune di Pienza pur avendo riscosso il tributo è falsa.
I cittadini del Comune di Pienza hanno proceduto ad un pagamento medio effettivo nel periodo 2009/2013 di €. 56.605,79 all’anno per un totale complessivo anni 2009/2013 di €.283.028,96 detratte le spese di riscossione applicando un costo minimo del 15% si arriva ad una cifra netta disponibile di €.240.574,62.
La risposta che devono avere a questo punto i cittadini di Pienza è quanti lavori sono stati
fatti nello stesso periodo dall’Unione dei Comuni dell’Amiata Val d’Orcia?
La risposta è semplice e documentabile come risulta dall’elenco dei lavori eseguiti nel Comune di Pienza disponibile sul sito web uc-amiatavaldorcia.gov pubblicato unitamente al presente comunicato. L’importo complessivo dei lavori eseguiti dall’Unione dei Comuni dell’Amiata Val d’Orcia nel Comune di Pienza nel periodo 2009/2014 è pari ad €. 394.827,20.
E’ facile quindi confermare che quanto contenuto nell’ordine del giorno è falso e che l’Unione dei Comuni ha eseguito le opere di bonifica e che queste superano di €. 154.252,58 quanto effettivamente versato dai cittadini di Pienza come risulta dal semplice conteggio:

SOLDI PAGATI DAI CITTADINI DI PIENZA 2009/2013 €. 240.574,62
OPERE ESEGUITE UNIONE DEI COMUNI 2009/2013 €. 394.827,20
VANTAGGIO OPERE AGGIUNTIVE UNIONE DEI COMUNI €.154.252,58

Questa la verità sulla tassa dei fossi gestita fino ad oggi dall’Unione dei Comuni dell’Amiata Val d’Orcia.

SCARICA LE TABELLE DEI LAVORI –> Comunicato_Bonifica_Pienza_10_10_2014

NOTIZIE DAL CONSIGLIO COMUNALE 1.2014

In risposta alle interrogazioni (vedi pagina relativa) presentate dalla minoranza gli amministratori hanno risposto avviando procedure e iniziative la cui efficacia sarà da noi monitorata e riferita.

Soprattutto per quanto riguarda una derattizzazione straordinaria messa in agenda e l’attivazione della procedura di concerto con Asl e Provincia per il problema dei piccioni.

Anche per l’annoso problema del periodo invernale rispetto alle chiusure degli esercizi commerciali l’amministrazione dovrebbe incontrare gli esercenti entro la metà di ottobre.

Ribadire la priorità da dare agli interventi nelle scuole non è inutile se mantiene l’attenzione su ogni bando o possibile accesso a fondi da utilizzare a questo fine.

Per questo e per gli altri argomenti ancora da affrontare e risolvere saremo attenti alle iniziative che verranno prese perché la sicurezza dei cittadini e l’immagine, oltre alla qualità della vita, di Pienza e Monticchiello sono la nostra priorità.

In sintesi due argomenti affrontati in maniera “controversa”.

– L’ordine del giorno sul contributo di bonifica (“tassa dei fossi”) è a parere nostro una azione insufficiente per una maggioranza che dovrebbe sedere nei luoghi deputati a controllare e dirigere gli interventi per la salvaguardia della rete idrica nel nostro fragile territorio. Non può essere sempre colpa degli altri, quando si amministra si ha la responsabilità di attivarsi nelle sedi opportune facendo valere il peso “politico” di una Amministrazione. Ma questa parola non sembra gradita ai nostri amministratori e quindi la diversa impostazione nei metodi ha portato la minoranza a non aderire al documento così come è stato presentato all’approvazione del Consiglio Comunale.

– La minoranza ha manifestato approvazione per la presentazione di commenti al PIT della Regione Toscana da parte dell’amministrazione. In altri ambiti, e anche rappresentando ai cittadini gli argomenti affrontati tramite pubblica assemblea, la minoranza ha approfondito l’argomento e partecipato a incontri dove ha rappresentato direttamente all’assessore regionale competente anche le proprie osservazioni sulle rilevate criticità del documento.

Il Centro Sinistra per Pienza e Monticchiello continuerà nell’interesse di tutti i cittadini la propria azione politica aperta ad incontri ed approfondimenti in ogni contesto, non solo in ambito comunale ma anche  di aree limitrofe e ancora più vaste.